Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Quero Vas

Provincia di Belluno - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Dicembre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

News

Errore caricamento immagine.

Da Alto Trevigiano Servizi concessione di una liberalità anni 2018/2019 a supporto utenti acquedotto in disagio economico

Sostegno economico per utenti domestici con Isee fino a 15.000 euro

Data news: 05 dic 2018
Le richieste vanno inoltrate tramite Comune di residenza entro il 31 dicembre 2018

Alto Trevigiano Servizi ha stabilito la concessione di una liberalità per le annualità 2018 e 2019, a supporto degli utenti che versano in situazione di disagio economico.

In particolare, si tratta di un sostegno economico concesso a tutti gli utenti domestici residenti con Isee fino a 15.000 euro, indipendentemente che si tratti di una famiglia numerosa o meno, il cui valore e modalità di riconoscimento sono stabilite nell'allegato regolamento.

Le domande rivolte all'agevolazione 2018, dovranno essere presentate tramite il Comune di residenza e nelle modalità di cui al punto 4 del regolamento, entro il 31/12/2018.

 

Articolo 4 – Modalità di richiesta della liberalità

4.1  Il richiedente in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2 del presente regolamento, deve presentare domanda di accesso alla liberalità ai Servizi Sociali Comunali, o altro organismo appositamente individuato dal Comune, entro e non oltre il 31 dicembre dell’anno oggetto della liberalità, salvo quanto disposto all’articolo 3.3. In particolare, deve presentare:

•  la domanda di accesso alla liberalità come da all’allegato 1 del presente regolamento, indicando obbligatoriamente, pena l’inammissibilità alla liberalità:

  • a. codice Utenza (fornitura), che corrisponde al codice utente riportato nell’ultima bolletta;
  • b. nome e cognome;
  • c. codice fiscale;
  • d. indirizzo della residenza anagrafica;
  • e. indirizzo di fornitura idrica;
  • f. tipologia dell’utente (diretto o indiretto);
  • g. numero di componenti del nucleo familiare ISEE appartenenti all’utenza;
  • h. in caso di utente indiretto, codice IBAN bancario o postale, anche non intestato all’avente diritto alla liberalità.

Solo qualora l’utente non disponga di IBAN (anche a lui non intestato), andrà barrata la casella “assenza di IBAN” e, in tal caso, la liberalità verrà erogata mediante assegno circolare non trasferibile inviato all’indirizzo di residenza anagrafica dell’avente diritto alla liberalità, ovvero mediante bonifico domiciliato o altre modalità stabilite dal Gestore (e che comunque non comportino oneri all’Utente). Qualora non venga indicato un codice IBAN e non venga barrata la casella “assenza di IBAN”, la domanda sarà inammissibile;

  • i. almeno un recapito telefonico e/o e-mail del richiedente la liberalità;
  • j. in caso di delega, sezione dati del soggetto delegato.

• copia dell’attestazione ISEE relativa ai redditi dell’anno immediatamente precedente a quello di presentazione della domanda;

• copia di un documento di identità valido;

• copia dell’ultima bolletta ricevuta o del contratto, qualora non abbia ancora ricevuto la prima bolletta.

 

Si precisa che tale liberalità va ad integrare il bonus sociale idrico già disciplinato dall'autorità Arera con proprie deliberazioni.

Allegati

Data ultimo aggiornamento: 05/12/2018

P.Iva IT 01151950258
PEC: querovas.bl@cert.ip-veneto.net